Sostanze riempitive inettabili - Filler

BREVE RIASSUNTO

  • le sostanze riempitive sono iniettate sottocute allo scopo di appiattire rughe e linee o rimpiazzare i tessuti molli che hanno perso volume con il progredire dell’età
  • le sostanze riempitive iniettabili possono aumentare il volume di labbra, guance e mento
  • possono sensibilmente migliorare i segni dall’inesorabile trascorrere del tempo e sensibilmente posticipare i trattamenti chirurgici più invasivi
  • le varie sostanze riempitive iniettabili variano considerevolmente in termini di proprietà fisiche e prestazioni cliniche
  • l’effetto delle sostanze riempitive iniettabili a base di acido ialuronico perdura per 6-12 mesi

Quali sono le caratteristiche delle sostanze riempitive iniettabili?

Le sostanze riempitive iniettabili, conosciute anche come sostanze riempitive iniettabili antirughe, sostanze riempitive iniettabili dermiche o sostanze riempitive iniettabili dei tessuti molli del viso, consistono di sostanze molli sottoforma di gel che sono iniettate sottocute allo scopo d riempire e appiattire le linee del viso e le pieghe profonde. Queste sostanze sono utilizzate per la correzione di difetti del contorno o per la correzione di depressioni derivanti da traumi o dall’inesorabile processo di invecchiamento. Le sostanze riempitive iniettabili, sono in grado di ripristinare la perdita di volume dovuta all’età o migliorare le guance naturalmente molli, guance o labbra sottili.

Le tecniche chirurgiche indirizzate all’aumento dei tessuti molli e al riempimento dermico forniscono preventivabili e consistenti risultati estetici. I risultati immediati, associati a rischi minimi e alla quasi totale assenza di tempi di inattività offerti da queste tecniche chirurgiche, combinante alle attuali procedure , sono volte a produrre un ringiovanimento mini invasivo che contribuisce a renderle sempre più popolari. Queste tecniche iniettive sono utilizzate sia per poter adeguatamente rimuovere i temporanei segni inferti dall’età, sia di posticipare gli interventi chirurgici estetici più invasivi . Tuttavia è opportuno sottolineare che queste tecniche iniettive non possono sostituire del tutto gli interventi chirurgici estetici . Alcune modificazioni, legate al procedere del tempo, possono essere affrontate solo chirurgicamente. Per avere maggiori informazioni riguardo l’attuale approccio al ringiovanimento del viso, si prega di seguire il link.



Quali sono le zone che possono essere trattate con le sostanze riempitive iniettabili?

A seconda del tipo di riempimento e della profondità alla quale deve essere iniettato, le sostanze riempitive iniettabili possono essere usate:

  • Per la correzione di moderate e importanti rughe del viso e delle pieghe della pelle. Con questo trattamento sono comunemente trattate le pieghe naso-labiali (che vanno dal naso all’angolo della bocca), linee delle marionette (che scendono dagli angoli della bocca alla mascella), le linee verticali sul labbro superiore
  • Per aumentare la dimensione delle labbra, così come per migliorare la definizione dell’arco di Cupido o bordo del vermiglio. Qualsiasi soggetto che prende in considerazione un permanente aumento delle labbra, dovrebbe preliminarmente prendere in considerazione un intervento con sostanze riempitive assorbibili, in modo da avere un’idea circa il risultato.
  • Per riempire le linee e vacuità sotto le palpebre inferiori denominate abbeveratoi lacrimali
  • Per ringiovanire e aggiungere volume alle guance o al mento
  • Per migliorare le deformità del contorno e le cicatrici da incasso
  • Per ringiovanire le mani
  • Per correggere i capezzoli invertiti

Quali sono diversi tipi di sostanze riempitive iniettabili?

Negli ultimi anni , il numero di sostanze riempitive iniettabili disponibili è aumentato notevolmente, ampliando la gamma di opzioni disponibili per i pazienti. Le sostanze riempitive iniettabili variano considerevolmente in termini di proprietà fisiche e prestazioni cliniche. Sulla base della fonte possono essere classificate come autologhe, biologiche o sintetiche. Sulla base della durata del beneficio dell’effetto cosmetico, possono essere classificate temporanee (breve, media o lunga durata) o permanenti.


Chi può sottoporsi ai trattamenti con sostanze riempitive iniettabili?

Per raggiungere risultati di successo, il chirurgo estetico deve possedere una approfondita conoscenza dell’anatomia del viso e delle tecniche di iniezione . Caratteristiche, capacità, rischi e limitazioni del materiale iniettato, devono essere ben noti al fine di fornire la cura ottimale ed evitare possibili complicanze.

In occasione del consulto preliminare, il chirurgo estetico deve discutere con il paziente i meriti delle sostanze riempitive iniettabili e di altri trattamenti chirurgici concorrenti o complementari. Il chirurgo estetico deve altresì evidenziare la durata dell’effetto, vantaggi e svantaggi di ciascuna opzione. Il chirurgo deve avere la capacità di evitare disagi inutili durante il trattamento, e deve essere in grado di identificare e gestire eventuali complicazioni che dovessero insorgere durante o dopo il trattamento. L’obiettivo primario è quello di fornire un trattamento personalizzato, tenendo conto di fattori quali: la pianificazione sociale relativa al paziente, preferenze estetiche, desideri e tolleranza a possibili complicazioni. L’attenzione prestata dal chirurgo estetico alle differenze di spessore della pelle e dei tessuti , alle zone da trattare e all’età, consentono di mettere in atto un approccio personalizzato che assicura un risultato naturale e un alto tasso di soddisfazione del paziente.


Quali sono le sostanze riempitive iniettabili maggiormente utilizzate?

Le sostanze nutritive iniettabili più popolari sono a base di acido ialuronico reticolato (HA), che è una sostanza naturale prodotta dal nostro organismo. L’acido ialuronico ha la proprietà di assorbire l’acqua e idratare la pelle. Uno dei principali vantaggi degli interventi con riempitivi a base di acido ialuronico è che possono essere rapidamente e facilmente reversibili tramite l’iniezione di ialuronidasi (un enzima in grado di scindere l’acido ialuronico) in quelle aree dove si desidera eliminare il riempimento. Biocompatibilità, effetto di lunga durata (ma non permanente), l’ampia gamma di applicazioni estetiche facciali, la bassa incidenza di complicanze, la reversibilità e la versatilità sono le caratteristiche che permettono ai riempitivi a base di acido ialuronico di garantire buoni risultati e un alto livello di soddisfazione del paziente. Pertanto, solo alcune frange di chirurghi e pazienti sono disposti ad accettare la maggiore complessità e i rischi associati all’’uso di sostanze riempitive permanenti.


Quanto dura l’effetto del riempitivo a base di acido ialuronico?

I vari riempitivi iniettabili evidenziano differenti durate temporali degli effetti nei vari pazienti poiché ogni paziente, metabolizza in modo diverso il riempitivo. I risultati oggettivi di vari studi scientifici, dimostrano che gli effetti dei riempitivi iniettabili a base di acido ialuronico permangono per 6-12 mesi. Nelle aree di maggiore attività come intorno alla bocca le sostanze riempitive sono assorbite più velocemente rispetto agli altri siti.


Quali sono i potenziali rischi e svantaggi associati alle iniezioni di sostanze riempitive?

Le sostanze riempitive iniettabili sono iniettate con l’ausilio di un ago sottile o cannula e le possibili complicanze sono associate ai normali rischi di ecchimosi, gonfiori, dolenzia e infezioni locali. Con un uso appropriato, i più popolari riempitivi a base di acido ialuronico presentano un rischio di incidenza di reazioni avverse inferiore all’1 %. Le complicanze sono raramente gravi e di solito si risolvono senza trattamento.

Al contrario, l’utilizzo di sostanze riempitive maggiormente durature e permanenti possono produrre effetti indesiderati e complicazioni che sono più difficile o impossibili da gestire. Le reazioni avverse comprendono noduli palpabili , reazioni allergiche o reazioni infiammatorie granulomatose , migrazione delle sostanze riempitive, infezioni gravi. Le complicanze associate all’utilizzo di sostanze riempitive durature possono richiedere iniezioni locali di corticosteroidi, trattamento con corticosteroidi sistemici o antibiotici, interventi chirurgici o incisione della zona interessata con un ago di grande calibro e asportazione del riempitivo.