Chirurgia estetica della parte superiore delle braccia - Brachioplastica

Breve riassunto

  • riduce la pelle ridondante e l’eccesso di adipe (ali di pipistrello), rimodella la parte superiore delle braccia
  • la procedura richiede circa 1,5 ore
  • può essere eseguita in anestesia locale o generale in regime ambulatoriale
  • i conseguenti gonfiori e lividi scompaiono dopo circa due settimane
  • la normale attività fisica può essere ripresa dopo circa tre settimane

In che modo può essere rimodellata la parte superiore delle braccia?

Nei pazienti più giovani che presentano pelle tesa ed elastica, la dimensione della parte superiore delle braccia può essere ridotta tramite liposuzione. Tuttavia, molti pazienti con ridotta elasticità della pelle , oppure in seguito a una significativa perdita di peso e quindi di massa corporea, presentano un eccesso di pelle cadente nelle parte superiore delle braccia a forma di ali di pipistrello. La brachioplastica è una procedura di chirurgica estetica volta a rimodellare la parte superiore delle braccia tramite la rimozione dell’eccesso di pelle e adipe. Frequentemente a questa tecnica è associata la liposuzione allo scopo di ottenere risultati migliori. A seconda dell’estensione della superficie su cui intervenire, l’intervento può essere eseguito in anestesia locale o in anestesia generale.

Chi può sottoporsi ad un intervento di brachioplastica?

La ridotta elasticità dovuta all’invecchiamento della pelle, a livelli ormonali alterati o a una predisposizione genetica, provoca sia nei soggetti di sesso maschile che di sesso femminile , un certo turbamento dovuto alla pelle cadente e all’eccesso di tessuto cutaneo presenti nella parte superiore delle braccia. Nei pazienti più giovani la brachioplastica è di solito eseguita in seguito a una eccessiva perdita di peso ponderale e quindi di massa corporea.

Dove sono localizzate le cicatrici conseguenti a un intervento di brachioplastica?

L’incisione è praticata all’interno delle braccia e si estende dall’ascella verso il gomito. A seconda della quantità di tessuto che deve essere rimosso, la cicatrice può avere un’estensione di 15-30 cm di lunghezza. Grazie a un’attenta pianificazione preoperatoria e a una meticolosa tecnica chirurgica si è in grado di ridurre al minimo l’inestetismo delle cicatrici e altre complicazioni. Piccole correzioni della parte superiore delle braccia possono essere portate a temine praticando un’’incisione sotto l’ascella, evitando un’estesa cicatrice nella parte superiore delle braccia.

Quali sono i tempi di recupero per chi si sottopone a brachioplastica?

È possibile lasciare la clinica alcune ore dopo la procedura. Il dolore è tenuto sotto controllo con l’assunzione orale di farmaci antidolorifici . Nel corso delle prime tre settimane di decorso post operatorio è necessario evitare un’ intensa attività fisica. Dopo una settimana è già possibile tornare a un’occupazione sedentaria. I punti di sutura non sono visibili e si auto dissolvono, quindi non c’è bisogno di alcun intervento di rimozione. Gli esiti di un intervento di brachioplastica permangono per un lungo periodo di tempo a meno che non si verifichi un significativo aumento di peso ponderale e quindi di massa corporea.

Quali sono i potenziali rischi e le complicazioni collegati a un intervento di brachioplastica?

La principale preoccupazione di un intervento di chirurgia estetica della parte superiore delle braccia è la cicatrice che in alcuni casi può risultare alquanto evidente. Prima della correzione estetica della parte superiore delle braccia, il paziente deve essere chiaramente informato riguardo la localizzazione delle cicatrici e il loro aspetto esteriore. Le comuni complicanze chirurgiche come processi infiammatori, sanguinamento e deiscenza della ferita sono molto rari. Se si evita una qualsiasi incisione nella fascia muscolare sottostante, la persistenza di gonfiore è piuttosto rara.